Malta, informazioni chiave sullo stato della piccola isola

Malta è per molti viaggiatori una scoperta. Un’ex colonia britannica, situata nel mezzo del Mar Mediterraneo, che nasconde tesori geologici, archeologici e storici. Venite a scoprire il piccolo stato insulare di Malta e scoprite le sorprese che ha in serbo per voi.

Vista notturna della capitale di Malta: La Valletta
18/01/2021
Condividi

Le principali informazioni sull’isola di Malta

Bandiera di Malta (rossa e bianca)

Capitale: La Valletta (Valletta)

Valuta: Euro

Idiomas: Maltese e inglese

Popolazione: 514 564 (Eurostat 2020)

Spazio Schengen: Membro dal 21/12/2007

Grandi città: St Paul’s Bay, Birkirkara, Mosta

Superficie: 315,4 km2

PIB (2019) : 13.27 M.€

Salario mínimo: 179,33 euro (per 40 ore settimanali)

Salario medio: 19.484 euro (per anno)

Presidente di Malta: George Vella (Partito Laburista)

Primo Ministro: Robert Abela

IDH: 0,885 (alto)

Prefisso telefonico: + 356

Malta è un piccolo stato insulare nel mezzo del Mar Mediterraneo. Posizione strategica tra Oriente e Occidente, è molto ambita e oggetto di molti conquistatori.

Lo Stato insulare di Malta è membro dell’Unione Europea dal 1° maggio 2004 ed è il più piccolo membro sia in termini di dimensioni che di popolazione. Con 514 564 abitanti su una superficie di 315 km2, Malta è il più piccolo paese dell’Unione Europea e il più popoloso degli Stati membri, dietro a Lussemburgo e Cipro. La Repubblica di Malta è anche membro dell’area Schengen e ha deciso di adottare l’euro come moneta.

La posizione di Malta sulla mappa dell'Europa

Le caratteristiche geografiche di Malta

Un arcipelago di 8 isole

Malta come paese è un arcipelago composto da 8 isole. L’isola principale è anche chiamata Malta, che a volte confonde i viaggiatori. Le otto isole che compongono il paese sono: Malta (Malta), Gozo (Għawdex), Comino (Kemmuna), Manoel Island (Il-Gżira Manoel), Cominotto (Kemmunett), Saint-Paul Island (Il-Gżejjer ta ‘San Pawl) e gli isolotti di Filfla e Filfoletta Rock.

All’interno dell’arcipelago, solo quattro delle isole sono abitate (Malta, Gozo, Comino e Manoel)

La Valletta e Sliema viste dal cielo (Isola di Malta)
Vista sulla baia di Ramla dalla grotta Tal-mixta (Gozo)
L'isola di Comino e Cominotto che circonda la Laguna Blu di Malta
La penisola dell'isola di Manoel di fronte alla città di Gzira
Isola di Saint Paul Malta
Fifla e Filfoletta Rock

Superficie e caratteristiche delle isole di Malta

Malta, l’isola principale

La più grande delle otto isole si chiama Malta. Misura 27 km alla sua lunghezza massima e 14,5 km alla sua larghezza. L’isola principale ospita la maggior parte dell’attività economica del paese ed è anche sede della capitale fortificata, La Valletta.

Gozo

Gozo è la seconda isola più grande dell’arcipelago. La gente del posto la chiama «l’isola dei 10 minuti», perché è possibile raggiungere qualsiasi punto dell’isola di Gozo in pochi minuti. Gozo si trova a 14 chilometri nel punto più lungo e a 7 chilometri nel punto più largo.

Gozo è un’isola più autentica, più tradizionale, ma anche più vegetariana. Un contrasto impressionante con il trambusto e l’iperurbanizzazione dell’isola principale, che piace ai viaggiatori in cerca di tranquillità.

Comino e Cominotto

Comino e Cominotto sono isole gemelle che circondano la famosa e molto turistica Laguna Blu di Malta. L’isola di Cominotto è disabitata e si estende per soli 200 m, è raggiungibile in barca o anche a nuoto da Comino.

Comino, è di 2,6 chilometri nel punto più lungo e di 2,2 chilometri nel punto più largo. L’isola, che ha una riserva naturale, è quasi disabitata, ma sorprendentemente, Comino ha un albergo, l’Hotel Comino.

La penisola di Manoel Island

Manoel è un’isola situata nel porto di Marsamxett (Marsamxett harbour) che separa La Valletta da Sliema. L’isola ospita Fort Manoel ed è collegata alla città di Gzira da una lingua di terra che la rende una penisola, essendo direttamente collegata all’isola principale.

Le due isole di Saint-Paul

Le isole di Saint-Paul formano in realtà due isolotti collegati da un istmo. Si può vedere l’imponente statua di San Paolo eretta nel 1845 e che si riferisce al naufragio dell’Apostolo San Paolo a Malta.

Un’isola deserta, fuori dal tempo, che può essere visitata solo attraccando una barca. Non ci sono case sull’isola, solo poche rovine e una piccola stazione solare.

Le Isole Rocciose di Fifla y Filfoletta

Fifla e Filfoletta sono due isole rocciose disabitate sulla punta meridionale di Malta.

Fifla si estende fino a poco meno di 700 metri, ma si innalza fino a quasi 60 metri sul livello del mare, il che la rende un luogo ideale per la riproduzione di molte specie di uccelli marini, per cui l’isola è protetta e chiusa al pubblico.

La vicina isola Fifoletta, invece, sembra più una grande roccia a poche decine di metri di distanza e di limitato interesse.

Visitare Malta

Turismo a Malta

Il turismo è la principale attività generatrice di valore di Malta. Ogni anno, circa 2,5 milioni di turisti visitano l’arcipelago e contribuiscono direttamente a quasi il 30% del PIL di Malta. L’impatto del turismo sull’economia di Malta è uno dei più alti in Europa.

Malta gode delle attrazioni dei siti costieri del Mediterraneo (mare, sole, fondali marini, ecc.), così come di siti architettonici eccezionali (città fortificate, cattedrali, locande, ecc.) grazie all’impatto dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme.

L’isola è anche famosa per i suoi templi megalitici e siti preistorici, le sue scogliere calcaree e una varietà di curiosità geologiche (grotte, ruscelli, lagune…).

La famosa Grotta Blu di Malta (Blue Grotto)
Vista della cupola del St. Paul's en La Valletta
Blue Lagoon di Malta

Aeroporto di Malta

C’è un solo aeroporto a Malta. Contrariamente a quanto si crede, non è nella capitale (La Valletta). Si trova nel centro dell’isola nella città di Luqa.

I viaggiatori che desiderano raggiungere l’isola di Gozo devono recarsi al porto di Cirkewwa per prendere il ferry di Gozo.

Viaggiare a Malta è molto facile, diverse compagnie aeree come la compagnia maltese Air Malta collegano le principali capitali d’Europa e della regione del Mediterraneo, così come diverse compagnie low cost come Vueling o Ryanair.

Corsi di inglese a Malta

Un’altra parte importante del settore turistico è rappresentata dai corsi di inglese. Ogni anno, l’isola accoglie più di 90.000 studenti di tutte le età e nazionalità che desiderano imparare l’inglese a Malta.

Demografia, politica ed economia a Malta

La popolazione di Malta

Malta ha una popolazione di 514.564 abitanti nel 2020, una popolazione che è cresciuta costantemente negli ultimi 20 anni. Con una superficie di soli 316 km2, Malta ha una densità di popolazione di 1.713 abitanti per km2. Questo fa di Malta il più piccolo paese dell’Unione Europea in termini di dimensioni, ma anche il più densamente popolato d’Europa.

L’arcipelago di Malta è anche una delle principali destinazioni turistiche. Le isole di Malta accolgono ogni anno diversi milioni di viaggiatori. L’isola è strutturalmente densamente popolata, anche sovraffollata durante la stagione estiva. Durante i mesi di luglio e agosto c’è circa un abitante per ogni turista sull’isola.

Contrariamente a quanto si crede, La Valletta non è la città più popolosa dell’isola. Nel 2020, le tre città di Malta più popolate, esclusi i flussi turistici, sono la Baia St Paul’s Bay (29.097 abitanti), Birkirkara (24.356 abitanti) e Mosta (20.988 abitanti). La capitale, La Valletta, ha solo 5.730 residenti permanenti.

L’economia di Malta

Malta ha un’economia dinamica, ma rimane fortemente dipendente dai suoi partner europei. L’isola è letteralmente una roccia con poche risorse naturali eccetto il calcare.

Non ci sono fonti d’acqua sull’isola e il clima secco e arido limita le rese agricole. L’attività agricola è ridotta e l’importazione di materie prime essenziali è limitata. Malta copre l’80% del suo fabbisogno alimentare importando prodotti, principalmente dall’Italia e dalla Germania.

L’isola dipende fortemente dall’Italia anche per il suo fabbisogno di energia elettrica e di acqua. Il paese produce il 100% dell’energia elettrica utilizzando centrali termiche a combustibili fossili, nonostante l’evidente potenziale solare ed eolico.

Nonostante questi vincoli geologici, Malta ha un’economia dinamica e prospera orientata ai servizi che rappresenta l’84 per cento del suo PIL. Il PIL di Malta è il più piccolo tra i paesi dell’Unione Europea.

Il PIL di Malta è quintuplicato nell’arco di 30 anni, trainato da una crescita costante dall’ingresso dell’arcipelago nel mercato unico.

Il settore finanziario rappresenta una parte importante dell’attività di Malta, con quasi 75 miliardi di attività finanziarie gestite sull’isola. La vantaggiosa politica fiscale per le imprese espatriate attira anche gli investitori stranieri e le grandi imprese (banche, assicurazioni, ecc.). Malta a volte si qualifica come paradiso fiscale grazie alle aliquote fiscali che possono arrivare fino al 5% sulle filiali estere. Inoltre, l’isola è utilizzata in molti programmi di ottimizzazione fiscale.

Il settore del turismo, uno dei più importanti motori finanziari dell’isola, rappresenta da solo quasi il 30% del PIL di Malta. Fortemente colpito dall’epidemia di Coronavirus (COVID 19), il settore interessato si aspetta una ripresa in futuro.

Infine, l’arcipelago è riuscito ad affermarsi come centro europeo per l’industria del gioco online (scommesse sportive, casinò virtuali, poker, ecc.). Il settore iGaming rappresenta quasi il 13,2% del PIL di Malta e sembra in crescita.

La politica a Malta

La Repubblica di Malta ha ora un sistema democratico con un presidente, Malta è ufficialmente una repubblica dal 1974 e rimane membro del Commonwealth.

La popolazione di Malta ha una forte cultura politica che si esprime sia alle urne che nelle strade. Oggi l’isola è divisa tra i due partiti storici, il Labour Party (Partito Laburista) e il Nationalist Party (Partito Nazionalista). È interessante notare che negli ultimi anni è emersa la tendenza ad un terzo partito, l’Alternativa Democratica – AD (Democratic Alternative), un partito che pone le preoccupazioni ambientali al centro delle questioni dell’isola.

Oggi il partito laburista è alla guida del Paese. George Vella è ora il Presidente di Malta dalla sua elezione il 4 aprile 2019. Le redini del Paese sono nelle mani del primo ministro Robert Abela.

L'incontro tra il Partito Laburista e il Partito Nazionalista

Domande frequenti su Malta (FAQ)

Quale(i) lingua(e) si parla(no) a Malta?

Nell’ arcipelago maltese ci sono due lingue ufficiali, l’inglese e il maltese. Il maltese è ufficialmente la lingua nazionale, ma l’inglese, ereditato dalla tipografia britannica, è ancora la lingua più usata sull’isola. L’inglese è sia la lingua degli affari che la lingua dei procedimenti amministrativi.

Qual è la capitale di Malta?

La capitale di Malta è La Valletta. La Valletta è una città fortificata con alte mura erette nel XVI secolo. La Valletta è il centro amministrativo dell’isola, ma è una piccola città, e contrariamente a quanto si crede, l’aeroporto internazionale di Malta non si trova nella capitale, ma nella città di Luqa.

Quante persone vivono a Malta?

Negli ultimi anni Malta ha registrato una forte crescita demografica. Attualmente, ci sono circa 514.564 abitanti ufficiali. L’isola di Malta è una destinazione turistica molto popolare, milioni di viaggiatori la visitano ogni anno, quindi la popolazione effettiva presente sull’isola è molto più alta del conteggio ufficiale dei residenti permanenti.

Dove si trova Malta?

Lo Stato di Malta è situato nel mezzo del Mar Mediterraneo, 50 km a sud della Sicilia (Italia), 200 km a est della Tunisia e 400 km a nord della Libia. Grazie alla sua posizione, Malta è stata a lungo un’isola strategica nel Mediterraneo.

Di quali documenti ho bisogno per viaggiare a Malta?

Il Paese di Malta è membro dell’Unione Europea (adesione il 1° maggio 2004) e dell’area Schengen (attuazione il 21 dicembre 2007). È quindi possibile recarsi a Malta con una carta d’identità o una carta di soggiorno rilasciata da uno qualsiasi dei paesi membri. Alcuni abitanti dei paesi dell’America Latina, così come i cittadini del Giappone o della Corea del Sud, sono anche esenti dall’obbligo del visto per soggiorni di breve durata (90 giorni) e possono quindi viaggiare con un semplice passaporto. I residenti di altri paesi devono richiedere un visto turistico presso l’ambasciata maltese nel loro paese di origine o, se non c’è un’ambasciata maltese, presso l’ambasciata di Francia o Italia.

Dove si trova l’aeroporto di Malta?

Contrariamente a quanto si crede, l’aeroporto internazionale di Malta non si trova nella capitale di Malta (La Valletta). L’unico aeroporto internazionale di Malta si trova nel centro dell’isola, nella città di Luqa, a circa 20 minuti di taxi da La Valletta, Sliema o Saint Julian’s.

Quali sono i nomi degli abitanti di Malta?

Molti ci chiedono: Come si chiamano gli abitanti di Malta? La risposta è semplice, gli abitanti di Malta sono chiamati: i maltesi.